Thur


Dalla sorgente fino alla prima centrale idroelettrica, la Thur mostra il suo lato più bello e naturale. Un'area tutta da scoprire, ancora meglio se a piedi o in bicicletta.

Consigli per l'escursione

Con i mezzi pubblici si arriva a Wildhaus, Lisighaus. Poi, si prosegue a piedi o in bicicletta lungo la Thur fino a Unterwasser. Qui, chi è interessato può fare una visita alle cascate della Thur. La meta finale dell'escursione è Stein SG, Gemeindehaus. È possibile prolungare l'itinerario: lungo la Thur si incontrano infatti a intervalli regolari le fermate dei mezzi pubblici.


Il fiume

Le sponde della Thur sono l'habitat ideale per il castoro e per altre specie minacciate come il rospo ostetrico, l'ululone dal ventre giallo e la salamandra pezzata. Benché alcune zone a valle del fiume vengano utilizzate per la produzione di energia idroelettrica, la Thur è unica per la sua elevata naturalità e la sua ricchezza, superiore alla media, di specie protette. Tuttavia, esistono già diversi progetti di centrali idroelettriche che prevedono l'utilizzo di questo ulteriore, prezioso tratto della Thur rimasto incontaminato.

Mein Bild

Sapevi che...?

... il castoro, con la forza dei suoi denti, aiuta a rivitalizzare i corsi d'acqua e a creare spazio per specie animali e vegetali rare? Il castoro abbatte alberi, accatasta e sotterra pezzi di legno, costruendo tratti di sponde e piccole strutture sempre nuove che attirano numerosi animali. Le strutture realizzate con arbusti e legno morto servono ad anfibi e libellule per deporre le uova, mentre nei ""laghetti"" creati dai castori i pesci si proteggono dai predatori e gli uccelli trovano larve di insetti con cui cibarsi. Il WWF si impegna per conservare gli habitat eccezionali lungo il corso della Thur.

Mein Bild