Kander


La Kander è un'importante affluente dell'Aar e il suo nome deriva dal termine celtico "kandara", ossia "la splendente".

Consigli per l'escursione

L'escursione parte da Kandersteg, preferibilmente dalla partenza della teleferica di Sunnbüel (Talstation Sunnbüel), raggiungibile comodamente in bus dalla stazione ferroviaria. Da lì si può attraversare a piedi o in mountain bike l'impressionante gola. Al termine della salita si viene ricompensati dalla vista sulla zona golenale dall'atmosfera mistica nella Valle di Gastern. Nei mesi estivi è operativo un servizio bus che riporta a Kandersteg. È anche possibile soggiornare all'Hotel Waldhaus, l'unico albergo svizzero senza corrente elettrica.


Il fiume

La Kander viene alimentata dal ghiacciaio Kanderfirn. Nel suo corso superiore attraversa la Valle di Gastern, un'alta valle formata dai ghiacciai e caratterizzata da una stupenda golena. Nella zona pianeggiante la Kander si fa strada attraverso banchi di ghiaia dalla tipica vegetazione golenale. Nella stretta gola successiva, il fiume precipita a valle formando cascate fragorose e impetuose. L'incontro tra l'alta valle e la gola dà vita a un ambiente che offre alla flora e alla fauna locali un'incredibile varietà di habitat in uno spazio relativamente poco esteso.

Mein Bild

Sapevi che...?

... si sta discutendo in merito alla possibilità di costruire una piccola centrale idroelettrica che trasformerebbe le fragorose acque che scorrono nella gola in un rigagnolo? La zona golenale superiore è protetta, ma il tratto della gola no. Il WWF si è dichiarato espressamente contrario e ha annunciato che si opporrà al progetto.

Mein Bild